I pronomi personali: Soggetto – Diretti – Indiretti – Tonici – Riflessivi – Intemedio B1

17

Intemedio B1 – I pronomi personali – Tutti i pronomi: Soggetto – Diretti – Indiretti – Tonici – Riflessivi – Uno schema chiaro e semplice per capire come distinguere e usare i pronomi italiani – La posizione del pronome rispetto al verbo.

Per esercitarvi ai pronomi personali con esercizi interattivi abbonatevi alla nostra Piattaforma E-learning

Je choisis ma formation

***

Osservate – Tutti i pronomi non soggetto sono uguali, tranne alla terza persona singolare e plurale.

Soggetto Riflessivi Tonici Indiretti Diretti
io mi me mi mi
tu ti te ti ti
lui/lei/Lei si lui/lei/Lei gli/le/Le lo/la/La
noi ci noi ci ci
voi vi voi vi vi
loro si loro gli li/le

 

Esempi:

Pronomi soggetto – Indicano chi parla, chi ascolta o ciò di cui si parla. La persona, la cosa o l’entità che determina l’azione del verbo
io
tu
lui/lei/Lei -> Lei abita a Parigi.
noi -> Noi studiamo l’italiano.
voi
loro -> Loro gestiscono un negozio.

 

Riflessivi – Si usano con quella categoria di verbi in cui l’azione espressa dal predicato si riflette sul soggetto stesso che ha compiuto l’azione (“Gianni si lava”).
mi
ti
si -> (Lei) si diverte in vacanza (divertirsi)
ci
vi -> (Voi) vi riposate il fine settimana (riposarsi)
si -> (Loro) si occupano di marketing (occuparsi)

 

Tonici (Pronomi indiretti forti) – Si usano in combinazione con le preposizioni per costruire complementi indiretti – Attenzione alla variazione dei pronomi ‘mi’ e ‘ti’ in ‘me’ e ‘te’, mentre gli altri pronomi restano invariati.

Questa variazione si ha anche con l’avverbio ‘come’ -> Antonio è come me // Antonio è alto come te 

La stessa variazione si ha con l’avverbio ‘secondo’ e ovviamente la preposizione ‘per’ utilizzati per esprimere un’opinione -> Secondo me / per me il colore più bello è il rosso.

me -> A me piace l’italiano // Anche a me piace l’italiano.
te -> Mi hanno parlato di te  // (Lei) ha fatto l’ordine per te. // Buona giornata a te.
lui/lei/Lei -> Siamo andati da lui per parlare di lavoro.
noi -> Loro sono qui per noi
voi -> Vengo volentieri al cinema con voi
loro -> (Noi) parliamo sempre di loro.

 

Diretti – Sostituiscono un oggetto diretto – Rispondono alla domanda ‘Chi? – Che cosa?’
mi -> Mi ami amore?
ti -> Sì, ti amo!

lo/la/La -> Loro comprano il giornale = Loro lo comprano (Che cosa comprano? Il giornale = LO) // Noi guardiamo la televisione = Noi la guardiamo (Che cosa guardiamo? La televisione = LA) // Conosci Maria? Chi? Si, La conosco.

Forma di cortesia: LA -> Dottore, La ringrazio per la Sua disponibilità!

ci -> Ci vediamo domani! Chi? noi.
vi -> Vi chiamo domani! Chi? voi.
li/le -> Giovanna ama molto i film italiani = Giovanna li ama molto (Giovanna ama che cosa? I film italiani = LI // Maria conosce bene le ricette italiane = Maria le conosce bene (Che cosa conosce bene Maria? Le ricette italiane = LE)

 

Indiretti – Sostituiscono un oggetto indiretto preceduto dalla preposizione A – Rispondono alla domanda ‘A chi? – A che cosa?’
mi -> Mi dai il tuo numero, per favore? – A chi? A me. // Mi piace molto la pasta – A chi? A me piace la pasta.
ti -> Ti ho disturbato ieri al telefono? – A chi? A te.

gli/le/Le -> Giulia telefona spesso a Maria = Giulia le telefona spesso // Domani (noi) portiamo un regalo a Marco = Domani gli portiamo un regalo.

Attenzione alla variante: LE = A lei // GLI = A lui.

Forma di cortesia: LE -> Dottore, Le invio domani il documento.

LE -> Signora, Le invio i docuemnti domani.

ci – Antonio ci ha dato una bella notizia! – A chi? A noi.
vi -> Vi telefono domani!
gli -> (Ad Antonio e Maria = A loro) Gli piace molto viaggiare in Italia.

 

  • Quando usare il pronome diretto o indiretto? È il verbo a determinare l’uso dell’uno o dell’altro. Ci sono verbi che reggono un pronome diretto e altri che reggono un pronome indiretto. Ecco una piccola lista dei verbi di uso più comune:

CHI ? – PRONOME DIRETTO

ASPETTARE; ACCOMPAGNARE; SCUSARE; INCONTRARE; CAPIRE; VEDERE; CHIAMARE; TROVARE; INVITARE; LEGGERE (CHE COSA?) ; ASCOLTARE; SALUTARE; RINGRAZIARE;

A CHI ? A CHE COSA ? PRONOME INDIRETTO

REGALARE; RACCONTARE; PAGARE; SPEDIRE; CHIEDERE; SCRIVERE; OFFRIRE; TELEFONARE; DOMANDARE; DIRE; SERVIRE; PARLARE; DARE; INTERESSA/INTERESSANO (Solo 3° persona sing. e plur.) ; PRESTARE; SCRIVERE; PIACE/PIACCIONO (Solo 3° persona sing. e plur.);

Inscrivez-vous à notre newsletter

Ne ratez plus nos publications en vous inscrivant à notre bulletin d'informations. Vous n'aimez pas le SPAM nous non plus, nous n'envoyons en moyenne qu'un seul email par mois.